Un legame profondo unì Roster all’Isola d’Elba, che non rappresentò per lui soltanto un luogo di vacanza, ma anche un fertile terreno di ricerca scientifica. I suoi rigorosi e dettagliati appunti sulla geologia e sulla mineralogia elbane colmarono una lacuna nella conoscenza dell’Isola. Inoltre, nella sua villa dell’Ottonella, nei pressi del Golfo di Portoferraio, Roster impiantò nel 1895 uno dei primi giardini italiani di acclimatazione per piante esotiche: non un giardino ornamentale, ma un autentico luogo di sperimentazione e di studio. Le ricerche di Roster in ambito botanico sono testimoniate, oltre che da numerose pubblicazioni scientifiche, da bellissime raccolte fotografiche.

 

Shadow
Slider