Torna alla sezione:La vite e il vino a Pompei

Balsamari

I secolo d.C.
Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei
Inv.11903, 12407b, 5839a, 5839c

I balsamari erano utilizzati per contenere profumi o essenze medicinali: in genere i contenitori "a fiala" contenevano essenze medicamentose realizzate anche base di vino e suoi derivati.