La diffusione della fotografia ebbe notevoli ripercussioni nella scienza ottocentesca e alimentò la convinzione positivistica che fosse raggiungibile una nuova forma di oggettività. L’adozione delle tecniche fotografiche produsse importanti risultati in molte discipline, dall’astronomia all’antropologia, alle scienze naturali. Si innescarono inoltre decisivi processi di innovazione. In medicina, per esempio, grazie alle tecniche radiografiche fu possibile ottenere immagini di organi interni degli esseri viventi senza ricorrere alla dissezione. La fotomicrografia consentì invece di svelare i segreti dell’infinitamente piccolo. Nel complesso, si delinearono i presupposti per una nuova storia visiva del mondo, il cui maggior limite, superato agli inizi del Novecento dai fratelli Lumière, era la mancata restituzione del colore.

 

Arrow
Arrow
Shadow
Slider